Bibbona Turismo

La Macchia della Magona

 
Italiano
English
Deutsh
Bibbona Turismo

La Macchia della Magona

La Macchia della Magona costituita da splendidi boschi che si estendono per ben 1635 ettari, classificata biotopo dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, costituita dalla tipica macchia mediterranea, da fiori profumati e numerosi funghi di diverse specie. I boschi della Magona sono abitati da una ricca fauna, e percorrendoli possibile scorgere alcuni dei numerosi animali che vivono al suo interno come caprioli, daini, scoiattoli, volpi e vari uccelli migratori.

Ospita al suo interno una Riserva Naturale Biogenetica, costituita da un arboreto sperimentale di tipiche piante mediterranee che appartiene al Demanio dello Stato, tra le quali prevalgono pini, cipressi e cedri. Allinterno della Macchia sono segnalati ben 16 diversi itinerari, percorribili sia a piedi, a cavallo o in mountain bike, costituiti sia da sentieri che piste forestali, ben indicati dalla cartellonistica dallinizio alla fine, e comunque ben identificabili sulla cartina Macchia della Magona (in vendita ad 1.50 euro presso lUfficio Turistico).

I percorsi, completamenti immersi nel fresco verde, sono ricchi di punti panoramici di notevole interesse, dove la vista spazia fino alla costa; si possono anche incontrare numerose carbonaie che venivano utilizzate in passato, essendo stata la Macchia un importante riserva di legname per la ferriera La Magona di Cecina, da cui ha preso il nome. Allinterno della Macchia sono visibili anche i resti della Torre della Mirandola, che secondo lantica leggenda era abitata dal cavaliere Agilulfo, rapitore della figlia del signore di Bibbona. Durante il periodo estivo vengono organizzate dal Comune di Bibbona escursioni guidate alla Macchia della Magona sia a piedi che in bicicletta

 

Bibbona ed i Templari
Marina di Bibbona
Prodotti Tipici